La Festa dei Gigli è una folkloristica manifestazione che si tiene a Nola, nella provincia di Napoli, sul finire del mese di giugno, durante i festeggiamenti religiosi in onore di San Paolino, Vescovo della città. L’evento trae origine dalla riacquistata libertà dei nolani, presi in ostaggio dai barbari tra il 409 e il 410 d.C. grazie all’intervento di Paolino. Le leggenda narra che il popolo abbia accolto il Vescovo ed i prigionieri, al ritorno in città, con dei fiori, dei gigli, e che i fedeli lo abbiamo scortato fino alla sede vescovile, accompagnandolo con i gonfaloni delle corporazioni delle arti e dei mestieri. Quei gigli sono oggi rappresentati da 8 torri in legno, altre 25 metri, che filano per le strade della città in processione trasportate a spalla da gruppi di 127 persone. Gli obelischi predono il nome dalle antiche corporazioni, ed a loro si aggiunge una struttura più bassa, a forma di Barca, a simboleggiare il ritorno in patria di Paolino.

Nola è da sempre la mia città. Nel 2009 ho fondato il portale informativo GiugnoNolano, dedicato a questa spettacolare manifestazione, e dal 2012 la mia esperienza è messa al servizio delle Corporazioni che decidono di affidarmi la produzione video e foto del loro intero anno di festeggiamenti.

 

Produzioni realizzate

2012 – Giglio del Calzolaio – Famiglia Napolitano

2013 – Barca di San Paolino Francesco Arienzo, Nicola Caliendo, Emanuele Castagnini, Luigi D’Amelia, Enrico Benedetto De Falco, Nicola Minichini, Raffaele Parisi, Alessandro Postorino, Nicola Pellegrino, Carmine Santoriello, Fausto Sorrentino, Stefano Tarantino e Giuseppe Tudisco

2014 – Giglio del Calzolaio – Famiglia Paolillo

2015 – Giglio del Panettiere – Famiglie Grilletto e Tortora

2016 – Giglio del Panettiere – Famiglie Mazzocchi, Rocco e De Mattei

2017 – Giglio del Bettoliere – Comitato “Noi ci divertiamo”